DE

  • pyramiden
pyramiden1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13
Attrazioni sul Renon

Le piramidi


Le famosi piramidi di terra del Renon si sono formate dall'erosione delle rocce moreniche di origine glaciale. Crescono a poco a poco per poi crollare nuovamente, e far posto ad altri pilastri di terra.

Si tratta di colonne slanciate, che si rastremano verso l'alto e che portano sulla punta un sasso che sembra un coperchio. Le piramidi di terra si trovano a Longomoso, Auna di Sotto, Soprabolzano e Auna di Sopra.

Trenino del Renon

Il famoso trenino del Renon é stato inaugurato nel 1907. Dalla stazione a monte il trenino a scartamento ridotto raggiunge Collalbo passando per Costalovara. Nella stazione di Soprabolzano della ferrovia del Renon si trova un museo che informa sulla storia del trenino.

Inoltre la funivia del Renon collega l'Altopiano con la capitale Altoatesina Bolzano. Ulteriori informazioni per orari e servizi si trovano su www.sad.it.

Museo dell'apicoltura Maso Plattner

A Costalovara, facilmente raggiungibile con il trenino del Renon, fin da lontano è visibile su un’altura il Museo dell'apicoltura Maso Plattner.
Il Maso Plattner è uno dei più antichi masi del Renon e un interessante museo sulla vita contadina del passato. E altro ancora: nella parte del fienile dell’edificio una grande raccolta sull’apicoltura altoatesina fornisce tutte le informazioni sulle api e le operazioni di smielatura. La pittoresca collina circostante il maso ospita vecchi apiari e un percorso didattico lungo il quale è possibile osservare l'attività solerte delle api.

Il Corno del Renon

La vista qui è libera da ogni ostacolo e lo sguardo può vagare tutt’intorno all’infinito: dalle Dolomiti, patrimonio naturale dell’umanità UNESCO, che si estendono da sud-est fino al sud, con le cime del Sasso Putia, valicando il gruppo delle Odle fino allo Sciliar, passando dal Catinaccio al gruppo del Latemar, fino alle cime del Corno Nero e del Corno Bianco. A nord s’innalzano le maestose Alpi sarentine, dietro cui si possono ammirare le Alpi dello Stubai. Nelle giornate più terse dal Corno del Renon è possibile scorgere il massiccio dell’Ortles e a est il Großglockner.
Così un’escursione sul Corno del Renon – non importa se d’estate o d’inverno – diventa un’avventura indimenticabile.

OFFERTE & NOVITÀ
Albergo Dolomitenblick· Famiglia Fink
I-39054 Collalbo sul Renon (Bz)· Ameiser 40 - Alto Adige

Nel rispetto della direttiva 2009/136/CE ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti. Continuando a navigare su questo sito si dichiara di accettare l’utilizzo dei cookie.

Ulteriori approfondimenti Ok